Instagram e influencer come riconoscere i nuovi post partnership

Fare marketing semplicemente
Qualche anno fa, le aziende che intendevano mettere in atto una strategia di marketing dovevano non solo elaborarne una, ma anche mettere in atto meccanismi e attività promozionali complesse ed esigenti in termini di denaro e tempo. Infatti, per avviare una campagna pubblicitaria, le aziende dovevano innanzitutto elaborare un piano di marketing che bilanciasse in modo adeguato i costi, creare delle pubblicità specifiche da mandare in televisione e in radio, nonché elaborare manifesti promozionali da appendere in giro per le città; una volta fatto tutto ciò, si dovevano attendere dei risultati non sempre favorevoli.
Oggi, soprattutto le aziende che si rivolgono ai giovani non devono necessariamente ricorrere a tutti questi strumenti, ma possono optare per la promozione dei propri servizi attraverso un unico, universale e ad ampio raggio strumento: internet. Con la rete, infatti, è semplicissimo raggiungere una vasta fetta di potenziali consumatori, soprattutto delle fasce d’età più giovani, e promuovere efficientemente l’azienda. Ciò, sebbene richieda in ogni caso una strategia di marketing (il web è un mondo piuttosto complesso) permette di risparmiare moltissimi soldi in alcuni casi, ottenendo un risultato simile se non migliore al precedente.

Il ruolo degli influencer
In questo panorama (all’apparenza) proficuo e di semplice accesso, trovano una specifica collocazione i social network, come Instagram, nonché i suoi utenti più seguiti. È infatti diventato evidente che gli utenti presenti sui social network sono molto numerosi, e molto attenti a ciò che avviene nella rete sociale: per questo motivo, le aziende possono sfruttare questo spazio al fine di ottenere visibilità e vendere prodotti (molti social network sono infatti diventati dei veri e propri marketplace).
Questo tipo di promozione passa per gli influencer, ovvero persone seguite da moltissimi utenti che con il loro stile di vita possono influenzare altre persone. In pratica, l’azienda chiede all’influencer di pubblicare delle foto su Instagram, con relativo post, dove sponsorizza un prodotto fornito direttamente dall’azienda, in cambio di denaro (per le personalità seguite da un numero incredibilmente elevato di utenti) o di pacchi omaggio contenenti i prodotti sponsorizzati.

Maggiore trasparenza per tutti
Questo trend è molto diffuso da diverso tempo, sebbene in via ufficiosa: ciò significa che gli utenti che visualizzano post promozionali non possono sapere con certezza se tale messaggio è stato commissionato da un’azienda o è stato pubblicato autonomamente dall’influencer.
Proprio per questo motivo, al fine di aumentare la trasparenza sul social network, Instagram ha annunciato l’imminente pubblicazione di un tool in grado di mostrare in via ufficiale la relazione presente tra influencer e aziende. Grazie a questo tool, infatti, ogni qualvolta una persona seguita da un numero elevato di persone pubblicherà una foto per conto di un’azienda, al di sotto del nome della persona che pubblica la foto – nell’area dove generalmente viene mostrato il tag del luogo – apparirà la dicitura “Paid partnership with….”. Questo semplice tool avrà dei risvolti positivi sotto molti punti di vista. Innanzitutto, permetterà alle persone pagate per pubblicare la foto di taggare in modo diretto e inequivocabile l’azienda promotrice, così da evitare spiacevoli inconvenienti, ma permetterà anche agli stessi utenti di accedere ai contenuti pubblicati per conto di quell’azienda semplicemente cliccando sul tag, in modo da ampliare la promozione dei prodotti. D’altro canto, invece, le aziende avranno la possibilità di controllare le visualizzazioni e le statistiche relative al post commissionato, valutando l’efficienza promozionale, al contrario di quanto accadeva in passato, dove non vi era nessun tipo di controllo.
Con questo pratico tool, in definitiva, sarà molto più semplice per tutti non solo tenere traccia dei post promozionali, ma anche riconoscerli tra le altre numerose foto pubblicate